× Vantaggio competitivo*, senza quello non si parte Differenziarsi sul mercato: non dire gatto... Il brand come strategia competitiva Come si fa un brand?
indice articolo Indice
Vantaggio competitivo aziendale: ammettere di non averlo come punto di partenza per identificarne uno forte

Vantaggio competitivo aziendale: ammettere di non averlo come punto di partenza per identificarne uno forte

Pubblicato il: 10 Maggio 2021

Costruire per comunicare

Vantaggio competitivo*, senza quello non si parte

“Qual è il vantaggio competitivo dell’azienda, rispetto alla concorrenza?”
“Perché una persona dovrebbe acquistare da voi piuttosto che da altri?”
“Cosa vi rende speciali al punto da emergere online?”
Domande pungenti e persino fastidiose, perché ogni azienda è bell’ a mamma soja e guai a chi la tocca. O meglio, toccarla si può, ma poco poco. Guai a chi mette in discussione la sua leadership di settore, e quindi guai a noi che facciamo queste domande prima di iniziare un progetto di comunicazione! 
Il punto è che la partita non si gioca con BFENTERPRISE ma con delle persone che possono scegliere tra tanti prodotti e servizi che trovano online. Questi utenti non ci devono niente, men che meno la loro attenzione. Se non siamo consapevoli di ciò che ci rende più forti e commercialmente desiderabili rispetto alla concorrenza, come possiamo attirarli?

Differenziarsi sul mercato: non dire gatto...

Agli occhi dell’imprenditore, la sua azienda è sempre speciale. Per la qualità dei suoi prodotti, per la disponibilità nei confronti dei clienti, perché offre un servizio di qualità. 
Eccolo il vantaggio competitivo: qualità, disponibilità, efficacia del servizio
Ovvio, no? Eh no, non lo è. 
Chi mai direbbe di non avere un servizio di qualità? Magari mente, ma questo è irrilevante. Se tante aziende dicono di avere un prodotto/servizio di qualità, la qualità diventa un valore neutro nella testa del cliente. Non fa la differenza!
Suvvia, non siamo ingenui. Come possiamo differenziarci se continuiamo ad essere parte di un gregge? I punti di forza che sbandierano in tanti non vi renderanno mai speciali, ma uguali agli altri. 
Una bella doccia fredda, vero? Ma, parola nostra, questa messa in discussione è la cosa migliore che vi potesse capitare per uscire dalla massa e cominciare finalmente a tirare fuori gli attributi. 
Una volta superata la ferita all’orgoglio, possiamo cominciare a fare una cosa chiamata branding. Ovvero? Per trovare un vantaggio competitivo solido, smettiamo di concentrarci sul prodotto/servizio in sé, per valorizzare la personalità dell’azienda, che per natura è unica al mondo, mentre il prodotto/servizio non lo è, almeno…non può esserlo per sempre!

Il brand come strategia competitiva

Se cercate in rete troverete delle ottime guide sulle varie strategie competitive aziendali basate sul prezzo o sulla scelta di nicchie di mercato molto specifiche che portano l’azienda a specializzare il prodotto in funzione della clientela scelta. 
Bene, noi siamo qui per parlarvi di tutt’altro!
In quanto agenzia di comunicazione, crediamo nella forza del brand come mezzo per sedurre veramente le persone. Siamo convinti che la personalità di un’azienda sia l’unico vantaggio competitivo che non potrà mai essere rubato: proprio perché costituita da esseri umani, ogni azienda eredita un patrimonio genetico irripetibile e inimitabile che possiamo trasformare in carisma, mentre il prezzo ed il prodotto in sé possono essere copiati da chiunque ci metta un po’ di impegno.   
Pensate a quanto sia poco stabile una strategia competitiva basata sul prezzo. A meno che non vi chiamiate Amazon, ci sarà sempre qualcuno che prima o poi proporrà un prezzo più basso per la stessa qualità di ciò che fate voi. Magari è perché paga poco le materie prime o la forza lavoro, oppure semplicemente è stato più bravo ad ottimizzare la produzione. 
Anche il terreno della qualità tecnica di un prodotto/servizio è sdrucciolevole, perché è probabile che verremo superati da chi investe seriamente in ricerca e sviluppo. Sicuri di voler allungare le fila di chi dice di avere “tecnologie all’avanguardia” o di “ultima generazione”?

Come si fa un brand?

Prima di tutto bisogna conoscersi molto bene, perché solo così emergono i punti di forza più veri e genuini di un’azienda. A fine articolo troverete un form per scaricare un’intervista scritta con varie domande: partite da lì! Non sarà veloce e non sarà facile, ma vi promettiamo che sarà veramente utile. 
Una volta che avrete risposto alle domande dell’intervista, potrete cominciare a lavorare sulla linea comunicativa aziendale. A tal proposito, qui c’è Parole Che Scelgono
Si tratta di un ebook gratuito che vi accompagna in questo viaggio alla scoperta del carisma che porterete online attraverso la voce della vostra azienda. Non solo: dentro troverete tutte le indicazioni per preparare il documento della linea comunicativa
A dire il vero questo documento si può chiamare in tanti modi: tono di voce, stile di comunicazione, linea comunicativa, linee guida per la comunicazione aziendale… 
Scegliete il nome che preferite! L’importante è che riusciate a definire tutti i paletti che delineano il modo in cui l’azienda si esprime online. 
Ma vi invitiamo a non fermarvi qui. 
Allo stile, che è forma, va aggiunto il contenuto vero e proprio, che è sostanza: idee, filosofie, pensieri, interessi e tutto ciò che accende la fiamma che tiene viva la vostra azienda, suscitando emozioni negli utenti
Eccolo, il vantaggio competitivo. 

* Qual è la definizione di vantaggio competitivo? 
“In via di prima approssimazione, il vantaggio competitivo di un’impresa può definirsi come ciò che costituisce la base delle performance superiori registrate dall’impresa, solitamente in termini di profittabilità, rispetto alla media dei suoi concorrenti diretti nel settore di riferimento, in un arco temporale di medio-lungo termine.” 
Wikipedia



Un regalo per te

Lasciate la mail per scaricarlo gratuitamente, vi renderà tutto più semplice.


    Corso social

    Corso individuale di Social Media Marketing

    BFENTERPRISE

    Corso individuale per aziende e professionisti che vogliono usare i canali social come base per fidelizzare i clienti e acquisirne di nuovi, attraverso una comunicazione originale, coerente e curata. Gli insegnanti hanno un ruolo di management all’interno di BFENTERPRISE.

    VAI AL CORSO


    BFENTERPRISE

    POTRESTI INOLTRE LEGGERE:

    nuova paginaCome individuare il target del proprio blog


    Parole Che Scelgono

    È arrivato il primo E-Book firmato BFENTERPRISE

    Parole Che Scelgono

    Pensato per chi ha capito che per essere un vero leader deve trovare il suo stile personale, quel pizzico di magia che fa innamorare tutti. Leggendolo troverai esercizi, spunti e nozioni utili, ma soprattutto tanto tanto amore per il tuo lavoro.

    SCOPRI L'E-BOOK


    ARTICOLI

    CORRELATI

    Iscriviti alla nostra newsletter!

    Sarà il nostro appuntamento fisso: un modo per dimostrarvi tutta la cura e attenzione che vi dedichiamo ogni giorno.

      IL NOSTRO MONDO CONTINUA SU

      Linkedin BFENTERPRISE Instagram BFENTERPRISE