× Un’arma a doppio taglio Le virtù Come scegliere la sfumatura più adatta? I vizi Esercizi utili per l’utilizzo dei sinonimi Parole Che Scelgono
indice articolo Indice
Il potere di un sinonimo che crea la differenza nella comunicazione

Il potere di un sinonimo che crea la differenza nella comunicazione

Pubblicato il: 23 Febbraio 2021

Costruire per comunicare

Le ripetizioni di parole nei temi di italiano valevano come errore rosso o blu? Noi questo non ce lo ricordiamo, ma ci ricordiamo molto bene il punto interrogativo che avevamo in testa quando si trattava di dover trovare dei sinonimi.
Che fatica!
Ora, a distanza di diversi anni e con qualche esperienza in più nella scrittura professionale, ci possiamo permettere di dire la nostra senza rischiare di prendere 5.

Un’arma a doppio taglio

Il Treccani alla voce “sinonimi” dice che un sinonimo è una parola
 

“che ha un significato fondamentalmente uguale, che vuol dire la stessa cosa: parole, espressioni sinonime. Più com. come s. m., parola (o espressione) che, in linea astratta e generale, ha lo stesso significato di un’altra, pur ammettendo caratteristiche e valori differenziati particolari o di ordine stilistico (v. sinonimia)”

https://www.treccani.it/vocabolario/sinonimo/  

 
A dire il vero non siamo del tutto d’accordo su questa definizione, specie se ci muoviamo nell’ambito della scrittura professionale/copywriting. Un sinonimo è una parola molto simile a quella che stiamo cercando di sostituire, ma non sarà mai uguale
La lingua italiana ha un vocabolario talmente ricco e potente che a volte nello scegliere un sinonimo abbiamo solo l’imbarazzo della scelta. Un grande classico , ad esempio, è l’aggettivo “bello”:


Quante possibilità abbiamo davanti a noi? Un’infinità. 
Questa è la croce e la delizia della nostra lingua. 
È la salvezza per chi come noi lavora con le parole e ha bisogno di questa ricchezza semantica per far prendere vita ai testi, per lavorare sulla sonorità, sulla dimensione visiva della parola e sulla forza di un concetto che apre l’interpretazione, anziché chiuderla.
Al tempo stesso, però, è una sabbia mobile perché crea degli slittamenti di significato che, se pur impercettibili, possono creare confusione. 
Pensate a quanto è diverso sentirsi dire “sei divertente” e “sei attraente”. Sono due messaggi decisamente differenti, che portano a reazioni e conseguenze….differenti! Ma non facevano sempre parte dell’harem “bello”? Eh già.

Le virtù

Il potere dei sinonimi sta nelle sfumature: una sola parola può essere declinata in tante sfumature diverse, e questo ci permette di variare le frasi che scriviamo trasmettendo delle emozioni molto diverse. Anche il suono delle parole è diverso ed è diverso il suono che producono accostate tra loro. La sonorità può essere un importante criterio di scelta, soprattutto nei testi pubblicitari che devono essere accattivanti anche per l’udito. 
Provate a pensare alla parola “papà”, che ha come sinonimi “babbo” e “padre”. Possiamo usare “padre” in contesti formali o per comunicare una certa freddezza nel rapporto con il figlio, o ancora in senso ironico. “Babbo”, invece, parla di affetto e sembra quasi appartenere al mondo di una volta
Anche se ci addentriamo nei sinonimi di “felice” la scelta è variopinta:


Questo ricco spettro semantico ci aiuta a scegliere la temperatura dare al testo che stiamo scrivendo. Poniamo di avere questo breve testo pubblicitario: 
Felici di esserti accanto.
E proviamo a fare qualche sostituzione: 
Grati di esserti accanto.
Entusiasti di esserti accanto.
Contenti di esserti accanto.
Fieri di esserti accanto.
(potete continuare questo test all’infinito, giocando con le parole e con l’ordine delle parole)
Riuscite ad avvertire la variazione di temperatura tra una costituzione e l’altra?

Come scegliere la sfumatura più adatta?

Ci sono tre principi guida da seguire:
 

  1. Il sinonimo deve aiutarti a centrare il significato che vuoi dare alla frase. Più il significato si allontana dal centro, meno è idoneo. Più la parola è fuori uso nella lingua corrente, meno è idonea. Non stravolgere i testi solo perché un termine “suona bene”. Le parole vanno scelte con responsabilità. 
  2. Raggruppa i vari sinonimi in base a dei criteri ben precisi. Te ne suggeriamo due:
    1. concretezza/astrazione (ad esempio, “fortunato” è molto più concreto di “piacevole”)
    2. calore/freddezza (“padre” è freddo, “babbo” è caldo, “papà “è quasi neutro)
    3. formalità/informalità (“padre” è più formale rispetto a “papà”; “babbo” è più informale rispetto a “papà”)
  3. Leggi le parole a voce alta, ascoltane il suono: cosa suona meglio alle tue orecchie?

Poi, in base alle emozioni e sensazioni che vuoi comunicare, scegli la sfumatura.

I vizi

“Abbiamo soppesato poeta ufficiale, poeta del catasto, poeta stipendiata, poeta di stato («ma così sembra di stare nell’URSS»), poeta pubblica («ma poi sembra che ci debba anche essere una poeta privata»), poeta nazionale («va be’, siamo nella creatività»), poi abbiamo deciso che poeta laureata era ok. Ma CONSAPEVOLMENTE.”

(tratto da una newsletter de Il Post in cui si parlava di come definire la poetessa americana Amanda Gorman)
Lo slittamento di significato può essere un’arma molto pericolosa, perché genera delle imprecisioni che possono rendere falso o comunque torbido ciò che scriviamo. Questa, per dire, è una tecnica che viene utilizzata nel giornalismo e nei media per manipolare i sentimenti e l’interpretazione delle persone. 

Esercizi utili per l’utilizzo dei sinonimi

Dovete scrivere un’email? L’articolo per il vostro blog aziendale? Il testo di un post o di una promozione su Instagram? In fase di prima stesura scrivete a braccio, non preoccupatevi se ripetete più volte le stesse parole. L’importante è fissare il concetto, l’idea, il punto da cui partire per sviluppare l’argomento. 
Dopodiché si lavora di fino, ed ecco che arriva la cavalleria dei sinonimi. 
 Prendete il vostro testo grezzo e sottolineate le parole da sostituire/migliorare
Cercate le varie alternative sul dizionario dei sinonimi e contrari (online o cartaceo, a seconda di come vi trovate meglio), e provate a sostituire 
Ascoltate il suono, provate a capire se la sensazione trasmessa è proprio quella che volevate dare voi. 
Continuate la ricerca finché non sarete pienamente soddisfatti.

Parole Che Scelgono

Non volevamo essere autoreferenziali, ma arrivando a fine articolo abbiamo pensato che in effetti noi abbiamo scritto un libro sull’importanza di scegliere le parole giuste. Lo potete scaricare gratuitamente qui! Speriamo che possa aiutarvi scrivere testi sempre più centrati, precisi e in grado di generare delle emozioni.



Corso social

Corso individuale di Social Media Marketing

BFENTERPRISE

Corso individuale per aziende e professionisti che vogliono usare i canali social come base per fidelizzare i clienti e acquisirne di nuovi, attraverso una comunicazione originale, coerente e curata. Gli insegnanti hanno un ruolo di management all’interno di BFENTERPRISE.

VAI AL CORSO


TAG:

Idee copywriting Lavorare nella comunicazione Scrivere sul web
BFENTERPRISE

POTRESTI INOLTRE LEGGERE:

nuova paginaIntervista a Silvia Rocchi: fumettista, insegnante, splendida artista


Parole Che Scelgono

È arrivato il primo E-Book firmato BFENTERPRISE

Parole Che Scelgono

Pensato per chi ha capito che per essere un vero leader deve trovare il suo stile personale, quel pizzico di magia che fa innamorare tutti. Leggendolo troverai esercizi, spunti e nozioni utili, ma soprattutto tanto tanto amore per il tuo lavoro.

SCOPRI L'E-BOOK


ARTICOLI

CORRELATI

Iscriviti alla nostra newsletter!

Sarà il nostro appuntamento fisso: un modo per dimostrarvi tutta la cura e attenzione che vi dedichiamo ogni giorno.

    IL NOSTRO MONDO CONTINUA SU

    Linkedin BFENTERPRISE Instagram BFENTERPRISE