Cosa vi raccontiamo della nostra esperienza al Web Marketing Festival

Cosa vi raccontiamo della nostra esperienza al Web Marketing Festival

Pubblicato il: 30 Giugno 2022

Ne abbiamo parlato sui social, ed ora eccoci anche qui.
Qualche settimana fa siamo stati al WMF, il più grande Festival sull’Innovazione Digitale in Italia. In realtà per noi il WMF è un appuntamento fisso da diverso tempo, ma quest’anno è stato più speciale del solito perché, dopo due lunghi anni di Covid, finalmente siamo riusciti a calpestare di persona il suolo fisico di questo evento, che per la prima volta si è tenuto a Rimini Fiera.

, qualche problema tecnico e di suono c’è stato
, faceva veramente caldissimo
, il cibo era una tentazione continua (mannaggia alla Romagna!)
, c’era tanta gente e si sgomitava un po’
, un po’ di fila per fare la pipì si doveva fare
, se beccavi l’ora sbagliata, la fila per mangiare era impegnativa

…però che piacere tornare a sentire le persone che parlano in carne e ossa

Stringere mani, chiacchierare di lavoro con atteggiamento curioso e aperto, sentire un po’ di energia senza quella nota di rassegnazione che spesso aleggia sulle conversazioni tipicamente italiane.
Queste sono le sensazioni che abbiamo provato, ci fa piacere condividerle con voi.

La formazione

Per quanto riguarda i contenuti formativi del festival, abbiamo aspettato che uscissero le registrazioni di tutti gli interventi così da avere il quadro completo – ecco perché scriviamo questo articolo a due settimane di distanza dallo svolgimento.

Non vogliamo annoiarvi facendo il riassunto di quello che abbiamo ascoltato, piuttosto vi diciamo cosa ci siamo portati a casa:

  • La comunicazione online continua ad aver bisogno di aziende che sanno chi sono, come vogliono essere ricordate e cos’hanno da dire alle persone, al di là di sconti e offerte assolutamente imperdibili
  • Dobbiamo smetterla di avere la presunzione di poter controllare il comportamento di chi entra nei nostri canali online. Anche perché le abitudini di navigazione e acquisto sono cambiate negli ultimi due anni, e con molta probabilità cambieranno ancora. Quindi ok prepariamo pure i nostri funnel, ma prima pensiamo ad incanalare le nostre energie per produrre contenuti validi – e per validi intendiamo
    • utili -> cerchiamo di servire a qualcosa
    • di intrattenimento -> divertenti, commoventi…facciamo emozionare!
    • motivazionali -> diamo grinta a chi ne ha bisogno!
  • Tik Tok sta completamente rivoluzionando il mondo dei social, in un modo che tra l’altro a noi piace assai, perché è molto meritocratico (se non sei nessuno ma hai delle belle idee, giochi bene le tue carte e vieni premiato prima dall’algoritmo, poi dagli utenti). La maggior parte delle aziende italiane non è ancora pronta per inserire questo social nel proprio ecosistema comunicativo, ma intanto noi dobbiamo studiare, testare, restare aggiornatissimi. Quel momento arriverà
  • Questi chiacchieratissimi creator stanno andando fortissimo, e spesso fanno un baffo a tanti fantomatici creativi e agenzie di comunicazione. Non pecchiamo di umiltà se cerchiamo di imparare da loro, perché potrebbero farci riflettere molto. Già, anche se hanno 20 anni (mai sentito parlare di Khaby Lame?)
  • Se vogliamo che i nostri testi vengano letti, dobbiamo essere sicuri che siano:
    • chiari, secondo la classica e rinomatissima regola del “a prova di scemo”
    • funzionali in primis, creativi solo in secundis (=se un’idea non funziona, il nostro ego va messo da parte)
    • ritmati, ovvero con un buon equilibrio tra frasi brevi e lunghe. Un testo piatto e descrittivo risulta noioso (=non lo leggerà mai nessuno, anche se ci avete messo 72 ore a scriverlo). La prova del 9? Leggere tutto ad alta voce, sempre

 

Questi sono pensieri che avevamo già maturato, quindi non abbiamo scoperto l’America al Web marketing Festival. Ma sapete cos’è stato davvero appagante? Sentire dei professionisti che riescono ad esprimere in modo eccezionale e fluido dei concetti che già c’erano nelle nostre teste, ma magari aggrovigliati. Che dite, l’anno prossimo ci si vede lì? 😉





TAG:

crescita professionale Lavorare nel digitale Lavorare nella comunicazione
BFENTERPRISE

POTRESTI INOLTRE LEGGERE:

nuova paginaPunto, e virgola – Intervista a Davide Bertozzi


Parole Che Scelgono

È arrivato il primo E-Book firmato BFENTERPRISE

Parole Che Scelgono

Pensato per chi ha capito che per essere un vero leader deve trovare il suo stile personale, quel pizzico di magia che fa innamorare tutti. Leggendolo troverai esercizi, spunti e nozioni utili, ma soprattutto tanto tanto amore per il tuo lavoro.

SCOPRI L'E-BOOK


ARTICOLI

CORRELATI

Iscriviti alla nostra newsletter!

Sarà il nostro appuntamento fisso: un modo per dimostrarvi tutta la cura e attenzione che vi dedichiamo ogni giorno.

    IL NOSTRO MONDO CONTINUA SU

    Linkedin BFENTERPRISE Instagram BFENTERPRISE