Una perfezione di grande umiltà: Intervista a Cristina Zannoni

Una perfezione di grande umiltà: Intervista a Cristina Zannoni

Aggiornato il: 24 Maggio 2022

Pubblicato il: 20 Maggio 2022

Categoria: Interviste

Cristina, aka Aghata Retouch, è una professionista del fotoritocco – professionista con la P maiuscola. Una vera perfezionista di alto livello, che però si mette sempre sullo stesso piano del suo interlocutore, chiunque esso sia.

Il suo sguardo è preciso, meticoloso, attento, profondo. Empatico. Dalla sua postazione di lavoro spuntano delle orecchie: i suoi gatti, fedeli aiutanti che tra un riposino e l’altro sorvegliano le splendide lavorazioni che la vedono tanto concentrata sullo schermo.

Abbiamo condiviso con Cristina un piccolo pezzo della sua strada, ed ora eccoci qui a farle qualche domanda. Crediamo nel potere dello scambio di esperienze che valgono. Quella di Cristina è senza dubbio fra queste.

Cosa ha fatto scattare in te la molla di aprire un progetto tutto tuo?

Ho deciso di aprire un progetto tutto mio quando ho realizzato che ero pronta a proporre la mia interpretazione di fotoritocco di immagini, senza il filtro di titolari o soci che mi rappresentavano come era successo in passato. Il rapporto diretto che propongo al cliente rende il flusso di lavoro più immediato e snello.

Aghata Retouch per APG Tech

Aghata Retouch per APG Tech

 

Che passi hai scelto di compiere per lanciare il tuo progetto? Da cosa hai voluto iniziare?

Ancora oggi trovo sia stata vincente la scelta di utilizzare attrezzature altamente professionali, dai monitor Eizo alla stampante Epson con prove colore certificate, tutto calibrato, per offrire un servizio di post produzione e grafica ai massimi livelli.

L’inizio è stato molto in sordina, ho lavorato sodo per riaffermare le mie capacità di interpretazione e tecniche. I primi anni avevo giusto un piccolo e anonimo sito e  nuovi clienti mi trovavano grazie al passaparola.

Aghata per Barilla Pan di Stelle

Aghata Retouch per Barilla Pan di Stelle

 

C’è qualcosa che ti ha scoraggiata/ostacolata? Se sì, come hai superato il “momentaccio”?

Con l’avvento dei social molte aziende hanno puntato più sulla quantità di immagini prodotte che sulla qualità, e questo si scontrava un po’ con la mia proposta di fotoritocco altamente accurato.

Per fortuna ho scoperto che i social sono anche una grande vetrina. Mi hanno permesso di trovare nuovi contatti di persone che apprezzano il mio lavoro e mi affidano i loro meravigliosi progetti.

Aghata Giorgio Armani

Aghata Retouch per Giorgio Armani

 

Aghata Retouch per Dibi Fisiotron

Aghata Retouch per Dibi Fisiotron

 

Cosa ti ha fatto restare solida e determinata?

L’approvazione di importanti clienti che in modo continuativo si rivolgono a me.

 

E cosa ti fa svegliare ogni mattina, felice di portare avanti il tuo progetto?

Mi dà molta soddisfazione l’idea di riuscire a realizzare ritocchi di immagini o montaggi complicati e lo stupore delle persone, soprattutto del settore, che si meravigliano di quanto la post produzione di immagini possa dare quel tocco in più.

Aghata Retouch per Collistar

Aghata Retouch per Collistar

 

Il web è un mondo di lupi affamati di visibilità e attenzione. Che armi metti in valigia per affrontare a testa alta questo mondo?

In valigia metto sicuramente la mia lunga esperienza maturata nel settore. La vetrina data dai social è una grande opportunità di affermazione, ma anche di confronto e di crescita.

Aghata Retouch per Tod’s

Aghata Retouch per Tod’s

 

Cosa fai per guadagnare la fiducia delle persone (online) che non ti conoscono?

Condivido consigli legati al mio modo di lavorare, con la speranza di agevolare chi si avvicina a questo meraviglioso mondo sia per attività professionale che per diletto.

E poi mostro qualche piccolo prima e dopo dove si possa scoprire che quella che sembra una bella foto è anche frutto del mio intervento.

Aghata Retouch per Scuderia Ferrari

Aghata Retouch per Scuderia Ferrari

 

Quanto conta la comunicazione online in quello che fai?

Oggigiorno è fondamentale avere una vetrina online. Non è più come in passato quando chi faceva il mio lavoro doveva restare il più possibile nascosto. Per fortuna tutti sanno che esiste Photoshop e quindi si può giocare e mostrarsi al pubblico.

Anche la modella più bella può essere maggiormente valorizzata dal mio intervento, quindi perché non farlo? Non succede la stessa cosa quando viene truccata sul set?

Aghata Retouch per La Rosa dei Gusti

Aghata Retouch per La Rosa dei Gusti

 

Prima di addentrarti nel mondo dei social…com’era il tuo rapporto con queste piattaforme? E com’è adesso?

Ho iniziato a lavorare prima che ci fosse internet e che si sviluppassero i social, forse per questo ci ho messo un po’ a capire il loro potenziale. Come tutte le cose, usati nel modo corretto, sono un trampolino fantastico. Ora non potrei più farne a meno e desidererei avere più tempo per interagire, sperimentare e scoprire tutte le informazioni che nascondono.

Aghata Retouch per Collistar

Aghata Retouch per Collistar

 

Come vedi il futuro del tuo mestiere? Come evolverà secondo te, anche grazie alla comunicazione online?

Penso che immagini e video resteranno gli strumenti più immediati e comprensibili per comunicare con tutto il mondo. Resto curiosa a guardare l’evoluzione di Metaverso finché arriverà il momento che ne farò parte anch’io…

 

Se dovessi descriverti con un film, che film saresti?

Sicuramente Kung Fu Panda, cartone animato del 2008. Mi identifico con il panda Po, un po’ maldestro, un po’ insicuro ma con tanta buona volontà e delle grandi qualità che fa fatica a riconoscersi ma che gli altri vedono e apprezzano.

Po utilizza l’ingrediente segreto che applico anch’io nel mio lavoro. Vuoi sapere qual è?

Il film ha molti messaggi morali che condivido, tra i quali l’importanza di credere in se stessi, di mettere tutto l’impegno possibile per raggiungere obiettivi importanti e l’essere aperti all’ascolto degli altri.

 

Qual è la colonna sonora/canzone che descrive la tua attuale fase imprenditoriale?

La canzone che ha accompagnato il progetto di Aghata sin dall’inizio è Ora di Jovanotti, pubblicata una decina di anni fa.  Nel suo testo l’invito a vivere la vita senza lasciarsi condizionare, a prendersi il rischio di percorrere nuove vie per trovare la felicità senza aspettare, per non avere rimpianti.

Mi ha spronata a prendere decisioni importanti nel 2012 ed è per me ancora attuale, ora che la mia vita si sta di nuovo evolvendo.

 

Mille grazie Cristina 🙂





TAG:

Comunicazione digitale Comunicazione visiva crescita professionale
BFENTERPRISE

POTRESTI INOLTRE LEGGERE:

nuova paginaLa forza della genuinità – Intervista a Daniela Valente


Parole Che Scelgono

È arrivato il primo E-Book firmato BFENTERPRISE

Parole Che Scelgono

Pensato per chi ha capito che per essere un vero leader deve trovare il suo stile personale, quel pizzico di magia che fa innamorare tutti. Leggendolo troverai esercizi, spunti e nozioni utili, ma soprattutto tanto tanto amore per il tuo lavoro.

SCOPRI L'E-BOOK


ARTICOLI

CORRELATI

Iscriviti alla nostra newsletter!

Sarà il nostro appuntamento fisso: un modo per dimostrarvi tutta la cura e attenzione che vi dedichiamo ogni giorno.

    IL NOSTRO MONDO CONTINUA SU

    Linkedin BFENTERPRISE Instagram BFENTERPRISE